Quanti tipi di fondo hanno le scatole
fondo scatole

Quanti tipi di fondo hanno le scatole.

Molti si chiedono in quanti tipi di modi possono chiudersi le scatole sul fondo.

In verità sono diversi e hanno diversi costi in base alla tipologia.

Bisogna innanzitutto capire il tipo di oggetto che devono contenere, il peso e se ci sono esigenze di velocità nel confezionamento.

La velocità è un elemento che interessa a chiunque ma ha peso specifico diverso se ragioniamo su un lotto di 100 pz o 100.000 pezzi.

Tra le diverse chiusura c’è la classica degli scatoloni dove si interviene a chiudere con il nastro adesivo. Questa è una chiusura veloce, prevede del nastro, resistente.

Per scatole più piccole invece abbiamo altre possibilità. Dalla chiusura con patella, che è la classica dei medicinali ( o del dentifricio). Questa è una chiusura veloce, economica con una buona resistenza. Nel caso di flaconi per lo sciroppo è possibile prevedere una chiusura del genere rinforzata.

Abbiamo poi altre due tipologie di chiusura per il fondo delle scatole.

La prima è ad incastro o a coda di rondine. Rispetto alle precedenti questa è più resistente ed adatta a contenere oggetti dal peso elevato. Anche la rapidità di montaggio è buona. Il montaggio non prevede punti colla e ciò le consente di esser molto economica.

Un’ulteriore variante è il fondo incollato o automatica. E’ simile alla precedente ma con due punti colla che rendono la chiusura molto resistente e veloce. Ha però un costo più elevato ed ha senso per le medie/ alte produzioni che consentono di avere delle economie di scala.

Quindi non esistono chiusure del fondo scatola migliori delle altre ma ognuna ha pregi e difetti.

Il nostro ruolo è quello di offrirvi soluzioni di packaging che siano la migliore soluzione tra l’economicità , la praticità.

    Nome

    Mail

    Telefono


    (Leggi qui)