,

Carta usomano e patinata

Carta carta carta, carta patinata e usomano.

Ci sono una miriade di tipologie di carta, che si differenziano per colore, grammatura, colore, patina. Le più usate sono la carta usomano e la patinata (lucida o opaca).

La carta usomano si chiama in questo modo perchè grazie alla sua superficie non lucida e non trattata, agevola molto la scrittura, è usata maggiormente per block notes, libri, quaderni, biglietti da visita. La stampa su di essa, a causa di un maggior assorbimento dell’inchiostro è meno lucida.

La seconda tipologia è la patinata, lucida o opaca.

Questa si usa maggiormente per la stampa di opuscoli, riviste, cartellette. In entrambi i casi ha un aspetto liscio e vellutato.

La versione opaca risulta piu naturale, mentre la versione lucida offre maggior lucentezza ai colori.

La patina viene spalmata su tutta la superficie per rendere i colori sempre piu belli e limpidi.

Questo tipo di carta si usa per volantini, riviste, cartelli vetrina.

Carta chimica.

Un discorso a parte poi lo possiamo fare per la carta chimica, che consente di scrivere sopra il primo foglio e avere la copia sui fogli sottostanti.

Si usa dove è necessario scrivere determinati dati, lasciando però copia a piu soggetti.

Si usa fascicolata in fogli o blocchi.

Esistono diverse varianti di grammatura e colori, per tanti usi diversi.

Copia commissione, bollettario, ddt da compilare a mano, moduli per l’uscita di tecnici. Compilando un solo modulo, ne avrai a disposizione fino a tre copie.

Queste sono le 3 regine delle carta, carta chimica, carta usomano e patinata.

 

https://www.lecta.com/it/cartiere-del-garda