Creative seeding: fai conoscere agli influencer il tuo prodotto

tempImageqO8vIw-1030x773

Creative seeding? Si tratta di una pratica comune nell’ambito dell’influencer marketing e consiste nell’inviare una alcuni  prodotti a opinion leader e ad influencer, giornalisti e blogger, per aumentare  in maniera esponenziale la copertura mediatica del proprio brand.

Nel periodo Covid  in cui gli eventi in presenza sono a dir poco  impossibili da organizzare, noi abbiamo utilizzato moltissimo questa soluzione, con i nostri box personalizzati ideali  per raggiungere ogni volta i rappresentanti della stampa di settore più indicati a promuovere i prodotti dei nostri clienti.

“Seeding”, in inglese, vuol dire “seminare” : si “seminano” i prodotti e le vostre idee e si ammira  “crescere” le menzioni sui social, gli articoli e l’engagement. In questo modo si costruiscono anche ottime relazioni con i rappresentanti dei media, che non mancano mai di apprezzare un regalo ben confezionato. Oggi vi sveliamo i 4 punti principali di una buona campagna di creative seeding.

1. Sua Maestà il packaging .

Il prodotto, è vero, deve essere al centro dell’attenzione, ma un’operazione di creative seeding non può prescindere dal packaging, che è assolutamente essenziale e non deve mai essere “standard”. Quello che si invia alla stampa o agli influencer non dovrebbe essere semplicemente la stessa confezione che si troverà in vendita nei negozi. Per i nostri clienti produciamo packaging pensati appositamente per valorizzare non solo il prodotto, ma anche lo spirito dell’azienda.

Un brand che si presenta come eco-friendly, per esempio, dovrebbe prediligere packaging di materiali naturali o ecosostenibili, con un’identità grafica e cromatica che richiami a questo tipo di valori. Vale anche la pena di fare una ricerca preventiva sui destinatari della campagna di creative seeding, per individuare e disegnare il tipo di packaging che possa suscitare il loro interesse e il desiderio di parlare del prodotto.

Siamo in grado di produrre il packaging necessario a centrare il vostro obiettivo. Abbiamo già in magazzino diverse fustella al fine di abbassare i costi fissi.

2. Creative seeding ed effetto WOW.

Essendo difficile creare eventi, quando si offre un omaggio a un influencer o a un membro della stampa, è importante trasformare il regalo in un’esperienza unica, con l’effetto WOW. Per questo, all’interno dei nostri packaging, non dimenticate mai di inserire un regalo speciale, un gadget che possa avere valore di per sé.Un occhio sempre ai prodotti ecofriendly.  In questo modo non solo si dimostra la coscienza ecologica del brand, ma si offre al destinatario anche un oggetto utile e bello, che certamente verrà utilizzato nella quotidianità.

3. Catering delivery: prenderli per la gola.

Questa è un consiglio che ci teniamo a dare. perché è quella che più di tutte ci permette di avvicinare l’esperienza del creative seeding a quella dell’evento. All’interno di ogni box metterete, dei prodotti alimentari o delle bevande, appositamente confezionati e accuratamente selezionati per essere adatti a questo tipo di distribuzione, ma anche per riflettere lo spirito del brand.

In questo modo l’influencer o il giornalista destinatario del box potrà associare il prodotto a un’esperienza multisensoriale più ricca e complessa della semplice ricezione di un pacchetto.

4. Programmare l’unboxing

Fermiamoci un attimo a pensare: perché il creative seeding si concentra sulla progettazione di packaging belli, eleganti e sorprendenti? La risposta è ovvia: perché esistono i video di unboxing e perché il pubblico li guarda avidamente. Sarebbe ingenuo pensare che tutta la cura nella creazione di confezioni così particolari non avesse altro scopo che permettere al destinatario di aprirle nella privacy della propria casa e poi gettarle via. L’apertura del packaging è pensata per essere un momento pubblico, condiviso, ripreso e distribuito sui social, con commenti specifici su ogni aspetto della confezione, dal materiale al design, dal profumo alla sensazione tattile. Niente deve essere lasciato al caso. Per questo noi selezioniamo con cura estrema ogni minimo dettaglio  quello che stiamo creando non è semplicemente un pacchetto regalo. È un’esperienza collettiva per valorizzare il vostro brand.