Immagine aziendale per MCE 2018

Immagine aziendale rinnovata e  completa per i nostri clienti presenti ad MCE 2018.

Per diversi espositori stiamo stampando cartellette, opuscoli, depliant, presentazioni in vista della più grande fiera del settore Confort in Italia e nel mondo.

Avranno un immagine aziendale fresca ed accattivante, da veri leader del settore, grazie ai nostri prodotti stampati.

Di seguito la presentazione della fiera:

“Dal 13 al 16 marzo 2018, la più grande fiera mondiale dell’impiantistica civile e industriale, della climatizzazione e delle energie rinnovabili chiamerà a raccolta, in Fiera Milano, le aziende leader del settore e oltre 155.000 visitatori professionali provenienti da 141 paesi (dati MCE 2016).

Il marcato respiro internazionale, costituisce da sempre uno dei punti di forza di MCE che per quest’edizione ha deciso di definire un nuovo progetto di promozione, Paese Partner, scegliendo come ospite speciale l‘India. Nel corso degli anni, la presenza dell’India a MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT ha registrato un trend costante di crescita sia per numero di aziende espositrici (+75% 2016 su 2014 e, a oggi, sono oltre 590 i metri quadrati già prenotati dalle aziende indiane) sia per operatori presenti (+42% 2016 su 2014).

L’India, con 1,3 miliardi di abitanti, per due terzi sotto i 30 anni di età, e con un Pil in crescita a tassi superiori al 7% per il 2017, rimane in testa alla crescita economica globale, grazie anche a nuovi programmi di riforme che intendono migliorare il tessuto economico, sociale ed energetico del paese. Un paese che si candida a essere un formidabile partner per tutte quelle aziende italiane ed europee che vogliano sviluppare il proprio business approcciando uno dei mercati più dinamici e promettenti. Paese Partner è volto proprio a incrementare le possibilità di interscambio e di partnership fra espositori e top player del mercato indiano nel settore dell’impiantistica civile e industriale, della climatizzazione e delle energie rinnovabili.

Paese Partner – spiega Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia – rientra a pieno titolo nel ricco programma di attività promozionali che ogni anno studiamo per favorire l’incontro fra le nostre aziende espositrici e i decision maker di alcuni dei mercati esteri di maggior interesse”. “Il nuovo progetto verrà sviluppato in collaborazione con ANIMA, Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia e Affine e naturalmente con la rappresentanza istituzionale indiana in Italia”.

Le attività di Paese Partner – già iniziate con i primi incontri ufficiali per definire gli step operativi – sono articolate in due fasi, la prima, pre-fiera, prevede attività promozionali e di comunicazione ad hoc e la preparazione di una numerosa delegazione di buyer qualificati che visiteranno MCE unitamente alla delegazione istituzionale.

La seconda fase, durante MCE 2018, comprende la realizzazione di un’area collettiva ufficiale di aziende indiane, la partecipazione delle istituzioni indiane all’evento inaugurale con un tour guidato fra gli stand, e infine, un seminario informativo per presentare alle aziende italiane le opportunità di investimento nel paese.  ”

,

Le scatole

Come nascono le scatole perfette

Le scatole.

Le motivazioni che spingono gli utilizzatori di imballaggi ad orientarsi verso l’utilizzazione della carta e del cartone, si possono far coincidere come quelli che sono i requisiti ai quali tali imballaggi devono rispondere; è risaputo che ogni prodotto ha bisogno di un’imballo particolare, il quale a grandi linee deve servire per protezione, trasporto e comunicazione, e che l’imballo ottimale è quello che, trovato il giusto equilibrio fra materiale impiegato e risultati ottenuti, risponde contemporaneamente ai criteri di economicità e di efficacia. Il tutto offrendo valore aggiunto al prodotto.

Ecco come nascono le scatole  perfette

La realizzazione della tua scatola ideale è un processo lungo costituito da diversi fasi di lavorazione fondamentali per il raggiungimento della scatola desiderata.

Fondamentale è il contatto con personale qualificato ed esperto in grado di cogliere le esigenze della scatola stessa per consigliare la migliore soluzione e ideare la migliore realizzazione del prodotto stesso.

  1. Progetto:

Tutto comincia con il progetto. La progettazione è il momento cruciale poiché ogni dettaglio deve essere definito con precisione. Solitamente esistono delle misure standard ma le scatole possono essere tutte personalizzate.

  1. Cartone

Fondamentale è la scelta del cartone migliore per il progetto e per le esigenze della scatola.

  1. Stampa

La macchina da stampa imprime l’inchiostro sul cartone tramite dei rulli. Stampiamo sia in offset che in digitale, fino al formato 100 cm x 140 cm

  1. Taglio / Fustellatura

Il cartone stampato è pronto per prendere la sua forma grazie a tagli e fustelle personalizzate studiate in fase di progetto. Durante la fustellatura vengono aggiunte le caratteristiche richieste dai clienti, come un abito su misura.

  1. Accoppiamento

Il cartone viene accoppiato al cartone microonda o ondanuda per dare al prodotto la forma e la misura richiesta, si possono fare anche lavorazioni successive come l’aggiunta di finestre in pvc ..

  1. Incollaggio e piegamento

La scatola è pronta per essere incollata, piegata per assumere la sua forma.

  1. Legatura e Stoccaggio

Infine le scatole vengono imballate e posizionate su pile di legno pronte per la consegna.

Per i clienti con poco spazio possiamo stoccarle e prevedere una consegna dilazionata.

  1. Consegna

Una consegna puntuale e precisa e un’ assistenza al cliente completano il nostro lavoro!!

,

Carta usomano e patinata

Carta carta carta, carta patinata e usomano.

Ci sono una miriade di tipologie di carta, che si differenziano per colore, grammatura, colore, patina. Le più usate sono la carta usomano e la patinata (lucida o opaca).

La carta usomano si chiama in questo modo perchè grazie alla sua superficie non lucida e non trattata, agevola molto la scrittura, è usata maggiormente per block notes, libri, quaderni, biglietti da visita. La stampa su di essa, a causa di un maggior assorbimento dell’inchiostro è meno lucida.

La seconda tipologia è la patinata, lucida o opaca.

Questa si usa maggiormente per la stampa di opuscoli, riviste, cartellette. In entrambi i casi ha un aspetto liscio e vellutato.

La versione opaca risulta piu naturale, mentre la versione lucida offre maggior lucentezza ai colori.

La patina viene spalmata su tutta la superficie per rendere i colori sempre piu belli e limpidi.

Questo tipo di carta si usa per volantini, riviste, cartelli vetrina.

Carta chimica.

Un discorso a parte poi lo possiamo fare per la carta chimica, che consente di scrivere sopra il primo foglio e avere la copia sui fogli sottostanti.

Si usa dove è necessario scrivere determinati dati, lasciando però copia a piu soggetti.

Si usa fascicolata in fogli o blocchi.

Esistono diverse varianti di grammatura e colori, per tanti usi diversi.

Copia commissione, bollettario, ddt da compilare a mano, moduli per l’uscita di tecnici. Compilando un solo modulo, ne avrai a disposizione fino a tre copie.

Queste sono le 3 regine delle carta, carta chimica, carta usomano e patinata.

 

https://www.lecta.com/it/cartiere-del-garda

,

Le scatole

Come nascono le scatole perfette

Le scatole.

Le motivazioni che spingono gli utilizzatori di imballaggi ad orientarsi verso l’utilizzazione della carta e del cartone, si possono far coincidere come quelli che sono i requisiti ai quali tali imballaggi devono rispondere; è risaputo che ogni prodotto ha bisogno di un’imballo particolare, il quale a grandi linee deve servire per protezione, trasporto e comunicazione, e che l’imballo ottimale è quello che, trovato il giusto equilibrio fra materiale impiegato e risultati ottenuti, risponde contemporaneamente ai criteri di economicità e di efficacia. Il tutto offrendo valore aggiunto al prodotto.

Ecco come nascono le scatole  perfette

La realizzazione della tua scatola ideale è un processo lungo costituito da diversi fasi di lavorazione fondamentali per il raggiungimento della scatola desiderata.

Fondamentale è il contatto con personale qualificato ed esperto in grado di cogliere le esigenze della scatola stessa per consigliare la migliore soluzione e ideare la migliore realizzazione del prodotto stesso.

  1. Progetto:

Tutto comincia con il progetto. La progettazione è il momento cruciale poiché ogni dettaglio deve essere definito con precisione. Solitamente esistono delle misure standard ma le scatole possono essere tutte personalizzate.

  1. Cartone

Fondamentale è la scelta del cartone migliore per il progetto e per le esigenze della scatola.

  1. Stampa

La macchina da stampa imprime l’inchiostro sul cartone tramite dei rulli. Stampiamo sia in offset che in digitale, fino al formato 100 cm x 140 cm

  1. Taglio / Fustellatura

Il cartone stampato è pronto per prendere la sua forma grazie a tagli e fustelle personalizzate studiate in fase di progetto. Durante la fustellatura vengono aggiunte le caratteristiche richieste dai clienti, come un abito su misura.

  1. Accoppiamento

Il cartone viene accoppiato al cartone microonda o ondanuda per dare al prodotto la forma e la misura richiesta, si possono fare anche lavorazioni successive come l’aggiunta di finestre in pvc ..

  1. Incollaggio e piegamento

La scatola è pronta per essere incollata, piegata per assumere la sua forma.

  1. Legatura e Stoccaggio

Infine le scatole vengono imballate e posizionate su pile di legno pronte per la consegna.

Per i clienti con poco spazio possiamo stoccarle e prevedere una consegna dilazionata.

  1. Consegna

Una consegna puntuale e precisa e un’ assistenza al cliente completano il nostro lavoro!!

,

Carta usomano e patinata

Carta carta carta, carta patinata e usomano.

Ci sono una miriade di tipologie di carta, che si differenziano per colore, grammatura, colore, patina. Le più usate sono la carta usomano e la patinata (lucida o opaca).

La carta usomano si chiama in questo modo perchè grazie alla sua superficie non lucida e non trattata, agevola molto la scrittura, è usata maggiormente per block notes, libri, quaderni, biglietti da visita. La stampa su di essa, a causa di un maggior assorbimento dell’inchiostro è meno lucida.

La seconda tipologia è la patinata, lucida o opaca.

Questa si usa maggiormente per la stampa di opuscoli, riviste, cartellette. In entrambi i casi ha un aspetto liscio e vellutato.

La versione opaca risulta piu naturale, mentre la versione lucida offre maggior lucentezza ai colori.

La patina viene spalmata su tutta la superficie per rendere i colori sempre piu belli e limpidi.

Questo tipo di carta si usa per volantini, riviste, cartelli vetrina.

Carta chimica.

Un discorso a parte poi lo possiamo fare per la carta chimica, che consente di scrivere sopra il primo foglio e avere la copia sui fogli sottostanti.

Si usa dove è necessario scrivere determinati dati, lasciando però copia a piu soggetti.

Si usa fascicolata in fogli o blocchi.

Esistono diverse varianti di grammatura e colori, per tanti usi diversi.

Copia commissione, bollettario, ddt da compilare a mano, moduli per l’uscita di tecnici. Compilando un solo modulo, ne avrai a disposizione fino a tre copie.

Queste sono le 3 regine delle carta, carta chimica, carta usomano e patinata.

 

https://www.lecta.com/it/cartiere-del-garda